Sanità, Basilicata promossa sui Lea. Ma i disservizi e le liste d’attesa restano

POTENZA – Il sistema sanitario regionale della Basilicata è il decimo tra tutti quelli delle regioni italiane.

Secondo i dati della griglia Lea (Livelli essenziali di assistenza) – elaborata sulla base di 33 indicatori, dai ricoveri agli screening – che fa riferimento all’anno 2018 e che verrà pubblicata dal Ministero della Salute – otteniamo 191 punti (due in più rispetto all’anno precedente) e siamo i primi al Sud. Il Veneto è al primo posto nella classifica delle Regioni che assicurano le migliori cure ai cittadini. Nella classifica, il Veneto (222) è seguito da Emilia-Romagna (221), Toscana (220), Piemonte (218), Lombardia (211) e Liguria (211). Si trovano quindi Umbria (2010), Abruzzo (209), Marche (206) e Basilicata (191). Migliora i punteggi chi chiude la classifica: il Lazio passa da 180 punti del 2017 a 190 punti del 2018, la Puglia (da 179 a 186), il Molise (da 167 a 180) e la Sicilia (da 160 a 171). In coda la Campania, che balza da 153 punti del 2017 a 170 del 2018, e la Calabria, che passa da 136 ai 162.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio