Sanità, personale non dirigente: stipendi sotto la media

POTENZA – Una situazione incredibile quella che emerge dall’analisi dei dati dal conto annuale della Ragioneria Generale dello Stato sulla sanità Lucana. La Uil Fpl ha analizzato i dati del conto annuale della Ragioneria dello Stato per quanto riguarda il numero di addetti, retribuzione media (generale e dei diversi ruoli), età e assenze retribuite per malattia. In estrema sintesi quello che risulta è che i professionisti della sanità lucana sono i meno pagati d’Italia, pur garantendo un servizio di alta qualità, in situazione di cronica carenza di personale. La retribuzione lorda media è la voce più sorprendente in cui emerge il dato decisamente negativo rispetto al dato medio nazionale. Senza considerare le regioni a statuto speciale, la Basilicata è fanalino di coda nella classifica delle retribuzioni medie: stipendi da retrocessione per dirla in termini sportivi. La retribuzione media, infatti, corrisponde a € 28.038 quasi € 2.201 euro in meno della media nazionale (€ 30.239), ultima regione dell’intero territorio nazionale.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”