Scoperti 31 “furbetti” del reddito di cittadinanza

MATERA – Ammonta a circa 184mila euro l’importo percepito indebitamente e che dovrà essere restituitop dalle 31 persone denunciate dai carabinieri di Matera con l’accusa di indebita percezione del reddito di cittadinanza.

I militari dell’Arma hanno scoperto che tra i soggetti beneficiari della misura di sostegno al reddito c’erano anche persone raggiunte da misure restrittive. I denunciati, residenti tra Matera e provincia e di varie nazionalità, sono risultati proprietari di beni immobili e veicoli e sono state segnalate alla Direzione provinciale di Matera dell’Inps per la revoca del beneficio e il recupero delle somme indebitamente incassate.