Serie C. Bivio Potenza a Vibo. Gallo: “Non mi sento in discussione”

POTENZA- Una partita delicata, uno snodo fondamentale per la stagione del Potenza. Quella del “Luigi Razza” contro la Vibonese di domenica pomeriggio sarà uno scontro diretto tra i calabresi ultimi in classifica con soli due punti e la formazione di mister Gallo, appena un punticino più su. Potenza ancora a caccia della prima vittoria in questa stagione una partita in cui la pressione si avvertirà non poco su entrambi i fronti. Anche e soprattutto per la settimana delicata che ha vissuto il tecnico di Bollate, ad un passo dall’esonero dopo la sconfitta casalinga contro la Virtu Francavilla, poi rientrato. Gallo che in conferenza stampa pre-match apparso più carico che mai e che ha mostrato i “muscoli” togliendosi anche qualche sassolino dalle scarpe:

Mister Fabio Gallo

“Giovedì per un paio d’ore mi avevano già fatto il funerale salvo poi togliere il cadavere da dentro la bara. Funziona così, ma ci sono abituato”. Gallo ci ha anche tenuto a precisare: “Ho letto tante cose non corrette. Nessuno mi ha spinto a ressegnare le dimissioni e né ho avuto l’intenzione di farlo. Non è nella mia filosofia perché non ho fatto nulla che abbia potuto ledere la mia immagine di professionista, non stiamo rsiuscendo a vincere le partite nonostante il lavoro”. Lo stesso tecnico ha poi chiarito quello che è successo dopo il confronto con il presidente, Salvatore Caiata: “Non c’è stato nessun ultimatum, col presidente non abbiamo parlato di fiducia a tempo per una partita, ma sulla possibilità di andare avanti a lavorare. Quindi la partita contro la Vibonese non è importante per me, ma per tutta la città e per tutta la tifoseria. Ovviamente si avverte la pressione perché la situazione di classifica nostra, ma anche quella della Vibonese è delicata, è una partita delicata”. Ad ogni modo, Vibonese-Potenza rappresenta uno snodo cruciale per la stagione dei rossoblù.