Serie C, crisi Potenza: altra cordata. Ora la scelta spetta a Caiata

POTENZA – Altro giro, altra corsa, stesso finale. Almeno per il momento.

Dopo la Sacitek di Sabatino Autorino, ieri pomeriggio un’altra cordata si è presentata nella sede del Potenza Calcio per provare ad intavolare un discorso con l’attuale dirigenza.

Cordata con a capo l’avvocato Giovanni Palma, di professione avvocato e proprietario della Essedici con sede a Milano. Le opzioni presentate dall’avvocato Palma sarebbero state sostanzialmente due: entrare in società con la maggioranza delle quote o dare avvio ad una scalata progressiva nel corso dei prossimi mesi. Una proposta simile, Palma l’ha presentata il 18 luglio scorso al sindaco di Foggia, Franco Landella per acquisire il 100% delle quote societarie del club rossonero tramite una fidejussione bancaria di 700 mila euro a garanzia. Nel mese di giugno, pare fosse intenzionato a rilevare la Nocerina, trattative però intavolate già dal mese di febbraio con il presidente dei “molossi” Paolo Maiorino. Nel suo passato è stato anche vicepresidente della Juve Stabia con cui ha centrato la promozione in Serie B.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Donato Valvano