Serie C, crisi Potenza: Guarente stringe i tempi

POTENZA- Non c’è tempo da perdere. Il futuro del Potenza Calcio è ora, in questi giorni.

Lo ha ribadito ieri il sindaco del capoluogo, Mario Guarente che ha esortato il mondo imprenditoriale cittadino ad accorrere in soccorso del club del presidente Salvatore Caiata, a rischio iscrizione al prossimo campionato di Serie C.

“E’ un momento decisivo per la nostra comunità-ha dichiarato Guarente-. Potenza ‘Città europea dello Sport 2021’, confermata anche nel 2022, è un’occasione storica e avere una squadra di calcio che militi nel campionato professionistico nazionale rappresenta un orgoglio che sarebbe un grave errore perdere. Valutate la possibilità di contribuire concretamente a sostenere il Potenza Calcio e consentirne l’iscrizione al campionato di Lega Pro il cui termine ultimo scade il prossimo 5 agosto. Ritengo sia questo il tempo nel quale passare dalle parole ai fatti”. Stando alle ultime indiscrezioni, già ci sarebbero dei primi ammiccamenti con almeno un paio di cordate, ma nonostante l’interesse a subentrare in società, non ci sarebbe stato nulla di concreto.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Donato Valvano