Serie C, Potenza: si discutono le spettanze extra dei calciatori

POTENZA- Ieri è stata una giornata particolarmente intensa ed impegnativa in casa Potenza.

Gli uffici del presidente Salvatore Caiata sono stati affollati da diversi procuratori dei calciatori tra cui quelli di Giosa ed Emerson, giunti in città per tentare di trovare un accordo per i loro assistiti per quello che riguarda le spettanze dei mesi in cui c’è stato il lockdown e per quello che riguarda quelle future in previsione dei play off.

Una giornata in cui si è cercato di trovare la “quadra” un po’ con tutti. Una giornata che però si può definire ancora interlocutoria in quanto ci sarebbero ancora delle distanze da limare e dove non tutti i calciatori avrebbero trovato l’accordo con la società. La sensazione è che ci vorrà ancora qualche giorno prima di trovare un punto d’incontro per accontentare un po’ tutti i calciatori. Gli accordi per le “estensioni” dei contratti fino al 31 agosto sono individuali e poiché si tratta di un’ “anomalia” di questa stagione, tanto i dirigenti quanto i procuratori e gli stessi atleti sono stati presi un po’ alla sprovvista.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”