18 Aug 2019
BREAKING NEWS
Home / Sport  / Calcio  / Serie C, squalificato Caiata: “paga” per le polemiche dopo Trapani

Serie C, squalificato Caiata: “paga” per le polemiche dopo Trapani

POTENZA- Pochi giorni all’esordio ufficiale per la stagione 2019/2020 ed il Potenza continua ad allenarsi, oltre a schemi e tattica anche una partita contro il Grumentum Val d’Agri, fresco di promozione in Serie D, per provare l’undici anti Lanusei e sperimentare le possibili alternative a França e Jukic. Negli ultimi giorni è tornato in forma il samurai Jacopo Murano, lo abbiamo osservato in allenamento provare i movimenti in attacco insieme ad Arcidiacono ed Isgrò, chissà che non sia proprio questo il primo tridente offensivo targato Raffaele 2.0. Il Tribunale Federale Nazionale ha reso note le motivazioni che hanno portato al deferimento del presidente Salvatore Caiata, tre mesi di inibizione e ammenda 5mila euro per lui ed altrettanti per la società (le richieste iniziali vedevano un’inibizione per 13 mesi e le ammende di 35.000 euro, nda). I fatti riguardano le note polemiche nate al termine della partita di Coppa Italia Serie C contro il Trapani, in cui si denunciava una serie di torti arbitrali con la presenza di fantomatiche registrazioni vocali di un arbitro che asseriva di volerla farla pagare al Potenza, registrazioni che, come si legge nel comunicato che riassume le varie dichiarazioni di Caiata, non sono in possesso dello stesso.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Salvatore Colucci