Serie D, coppa: impresa Picerno. In nove vince a Cerignola e va agli ottavi

CERIGNOLA – Impresa del Picerno che, ridotto in duplice inferiorità numerica, viola il “Monterisi” ed approda agli ottavi di finale di coppa Italia, regalandosi il Messina. Entrambi i tecnici optano per un robusto turnover, in particolar modo Bitetto: da parte sua, Giacomarro concede il riposo assoluto a Santaniello (nemmeno in distinta) e con Tedesco inizialmente in panchina. Si fronteggiano due schemi completamente opposti: l’inedito 4-2-3-1 degli ofantini contro il 3-5-2 dei potentini: Camara e Langone di punta, mentre Agresta e Pitarresi tengono le redini del centrocampo. Picerno già pericoloso dopo appena 6’: Vassallo si deve impegnare in corner per smanacciare il tiro di Agresta dalla media distanza. L’Audace si fa vedere con un velleitario destro di Vittorio Esposito, ma sono sempre gli ospiti a farsi preferire: ancora Vassallo coi pugni sul destro secco di Pitarresi a metà frazione, poi al 35’ il parziale si sblocca. Un Langone in grande spolvero disorienta due avversari, pallone al limite dell’area per Camara che sferra un destro fulminante per il portiere di casa.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Emanuele Parlati