Serie D, manita rigenerante per il Francavilla

FRANCAVILLA- Pokerissimo del Francavilla che schianta l’Agropoli al “Fittipaldi” e con la prima vittoria in campionato si schioda dall’ultimo posto in classifica. Una gara senza storia, sicuramente condizionata dalle due espulsioni che hanno colpito gli ospiti, ma che vuol dire una boccata d’ossigeno per i lucani che con questi tre punti rilanciano le loro quotazioni in classifica per ottenere una salvezza che sembrava già compromessa dopo poche giornate di campionato. La cura affidata a Del Prete sembra finalmente dare i suoi frutti perché i cinque gol rifilati a una concorrente diretta alla permanenza in categoria, come l’Agropoli, senza una valida guida tecnica per le dimissioni di Ferazzoli, vuole comunque significare che il Francavilla è vivo e pronto a giocarsi le sue carte fino al termine della stagione per salvare la categoria. La poderosa vittoria sull’Agropoli rilancia le ambizioni di una Francavilla che si era smarrito in questo avvio di torneo più per i risultati che non arrivavano che per la qualità del gioco. Ieri invece contro l’Agropoli è venuta fuori la squadra di grande potenziale che ha come obiettivo quello di raggiungere la salvezza il prima possibile e che proprio mettendo sul rettangolo di gioco tutte le qualità dei singoli di cui dispone è pronta a prendersi quei punti necessari per mantenere la categoria. Ne è consapevole anche mister Del Prete che dopo la sconfitta contro il Fasano, ha segnato l’esordio sulla panchina lucana al posto di mister Lazic, aveva notato di essere a disposizione di elementi che possono fare la differenza e lo tiene a ribadire anche dopo la larga vittoria contro l’Agropoli.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Rino Covella