Serie D, Petraglia non molla: ripescaggio e ricorso al Tar

GRUMENTO NOVA- Prima la domanda di ripescaggio in Serie D, poi il ricorso al Tar del Lazio. Son giorni caldissimi per il presidente del Grumentum Val d’Agri, Antonio Petraglia.

Il numero uno biancoceleste ieri ha depositato tutto l’incartamento per la riammissione in D, presso la sede della Lnd di Piazzale Flaminio a Roma.

Riammissione dalla quale la società valdagrina era stata esclusa in base ai punteggi decretati dalla stessa lega nazionale dilettanti a causa della “poca longevità” e l’altrettanto minore militanza nella quarta serie nazionale dei “Cavalieri”. Domanda di ripescaggio che è stata presentata ugualmente anche se il Grumentum formalmente non ne avrebbe avuto il diritto, stando ai punteggi. Domanda di ripescaggio, per la cronaca, presentata anche dal Francavilla, anch’esso retrocesso “d’ufficio” dopo lo stop dei campionato causa Covid-19. Entro 24 ore, la Covisod esaminerà tute le domande pervenute ed in caso di parere positivo, le stesse socoetà potranno essere inserite in graduatoria per l’eventuale completamento degli organici.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Donato Valvano