Si passa in zona arancione ma in alcuni comuni le scuole non riapriranno

POTENZA – A partire da martedì, con il passaggio della Basilicata in zona arancione, possono riaprire le scuole. Salvo diversa indicazione dei governatori, infatti, in questa fascia di colore gli istituti scolastici possono restare aperti. Nella nostra regione, però, non tutti gli studenti rientraranno in classe. Melfi e Maratea sono i primi comuni che hanno disposto la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado per la prossima settimana.

MELFI – Il sindaco Livio Valvano, con un post su Facebook, ha annunciato che a prescindere dalle decisioni del Governo nazionale e regionale, sulla base degli elementi forniti dall’Usco, a Melfi le scuole resteranno chiuse la prossima settimana. Aperti solo i due asili nido comunali

MARATEA – Il sindaco Daniele Stoppelli, dopo un confronto con il responsabile dell’ufficio di Igiene e Sanità Pubblica, con il comandante della Polizia Locale e con le dirigenti scolastiche, ha deciso di emettere un’ordinanza di proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza, per le scuole di ogni ordine visto il numero di positivi ancora attivi e nell’attesa della vaccinazione del corpo docente.

PISTICCI – I nuovi contagi registrati negli ultimi bollettini portano a 122 le positività totali a Pisticci. In un post su Facebook la sindaca Viviana Verri fa sapere che qualora si dovesse optare per la didattica in presenza a livello regionale, non sono da escludere provvedimenti di sospensione della didattica a livello comunale. La situazione – conclude la Verri – impone ancora massima prudenza