26 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Social, post “sessista” del responsabile degli screening oncologici scatena la bufera

Social, post “sessista” del responsabile degli screening oncologici scatena la bufera

POTENZA – Un post su Facebook contenente frasi sessiste, pubblicato ieri dal direttore della Centrale Operativa Screening Oncologici Regione Basilicata, Salvatore Conte (in uno sfogo contro gli autori di presunte lettere anonime sul suo conto) ha scatenato un vero e proprio putiferio con immediate richieste di rimozione dall’incarico da parte di consiglieri regionali, sindacati e associazioni in difesa dei diritti delle donne. Dal canto suo l’assessore regionale alla Salute e attuale governatrice facente funzione, Flavia Franconi, ha convocato per domani l’amministratore della Fora Spa per fare il punto della situazione ed adottare eventuali provvedimenti.
ROMANIELLO – La prima reazione al post pubblicato dal dottor Conte è arrivata dal consigliere regionale Giannino Romaniello che ha chiesto la “rimozione immediata dell’attuale Direttore della Centrale Operativa Screening Oncologici Regione Basilicata”. Per Romaniello si è trattato di uno “sconcertante post da parte del signor Salvatore Conte, attuale Direttore della Centrale Operativa Screening Oncologici Regione Basilicata. Un posto che si distingue per volgarità, violenza verbale, misoginia, razzismo, sessismo”. Secondo il Consigliere di Liberi e Uguali, la pubblicazione del post pubblicato ieri mattina, ”profondamente offensivo per la dignità delle donne, si aggiunge ad altri atteggiamenti indegni da parte di questo soggetto, distintosi in passato per il suo contegno poco rispettoso per le istituzioni regionali e discriminatorio nei confronti dei lavoratori e delle Organizzazioni Sindacali”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”