Sorpreso a rubare in un negozio a Matera: arrestato dopo una colluttazione con la polizia

Un 32enne materano è stato arrestato dalla polizia per furto aggravato e violenza o minaccia a pubblico ufficiale. Gli agenti della Squadra Volanti sono infatti intervenuti presso un negozio di oggettistica, nella zona Nord di Matera, dopo che era stata segnalata la presenza di un uomo che era stato sorpreso mentre sottraeva furtivamente dei prodotti esposti sugli scaffali.

Immediatamente giunti sul posto, gli agenti, dopo aver interdetto le possibili vie di fuga, sono entrati nel negozio, hanno identificato e controllato il soggetto segnalato.

L’uomo, nulla facente e pregiudicato per reati contro il patrimonio e in tema di stupefacenti, reagiva però al controllo con insofferenza, fino a minacciare di morte ripetutamente gli operatori e poi ad entrare in colluttazione con gli stessi, strattonandoli.

Il soggetto è stato quindi bloccato e sottoposto a perquisizione: nel marsupio custodiva un paio di forbici usate per tranciare gli antitaccheggio ai prodotti di cui si era impossessato, tra cui due orologi del valore di poco più di 60 euro.

Il ladro è stato tratto in arresto e, d’intesa con l’autorità giudiziaria, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.