Stellantis, la ripartenza sa di beffa

MELFI – Una falsa ripartenza per lo stabilimento Stellantis di Melfi. Dopo la pausa estiva dal 9 al 27 agosto scorsi, il rientro in fabbrica sa di beffa per i lavoratori dell’impianto di San Nicola.

Il primo giorno di lavoro è andato tutto come previsto dal calendario diffuso nei giorni scorsi dopo la comunicazione della direzione aziendale alle rsu. Ma già per domani (martedì 30 settembre) quel piano perde validità. Anche il reparto della lastratura, il solo ripartito a pieno regime si ferma, con uno stop che riguarderà tutto lo stabilimento. Calendario stravolto perciò e intanto i sindacati attendono risposte per l’immediato futuro. Da chiarire se il meccanismo di lavoro su due turni anziché tre sarà applicato a tutti i 6200 operai. Incertezze che vanno a sommarsi a quanto patito da oltre un anno a causa della crisi mondiale dell’approvvigionamento di semiconduttori.

Maggiori dettagli nell’edizione carteacea de La Nuova del Sud di domani