Stipendi, Basilicata cenerentola d’Italia: buste paga da fame

POTENZA – 24.126 euro in provincia di Potenza e 25.553 nel Materano per una media di 24.495 euro.

La Basilicata non è proprio il posto dove gli stipendi sono in linea con la media italiana. Anzi, la classifica territoriale delle buste paga dell’Osservatorio Jobpricing: relega la Basilicata all’ultimo posto della mappa per regioni. In fondo alla classifica un gradino meglio fa registrare la Calabria (25.083) si avvicenda in classifica con la Basilicata (24.495). La Basilicata è invece l’unica regione che non sfonda il pavimento dei 25.000 euro lordi annui medi. In un panorama depresso per le buste paga del Sud, con tutte le peggiori province che si trovano proprio al Mezzogiorno, emerge chetutte le province del Sud pagano meno della media di mercato. Nessuna provincia in Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna ha retribuzioni in linea col mercato e la distanza minima (Salerno) è di oltre 1.800 euro lordi annui. I soldi continuano a non fare la felicità, ma ci sono molte continuità tra la classifica sulla migliore qualità della vita da poco pubblicata e l’ultimo report dell’Osservatrio JobPricing sulle remunerazioni, che indaga in particolare le differenze territoriali. Gli specialisti degli stipendi confermano sui due gradini più alti del podio la Lombardia e il Trentino-Alto Adige con una retribuzione annua lorda rispettivamente di 31.472 e 31.136 euro.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”