Strade provinciali, 19 progetti pronti. Ma servono 83 milioni

POTENZA- Oltre mille progetti, 1.490 per l’esattezza, per un fabbisogno totale di un miliardo e 891 milioni di euro.

A tanto ammonta il Piano nazionale del fabbisogno della rete viaria provinciale per il 2020-2021. A cavallo tra dicembre e gennaio l’Unione delle Province d’Italia ha avviato un monitoraggio tra le 76 Province delle Regioni a Statuto Ordinario, per verificare la capacità degli enti di realizzare, qualora destinatari di risorse mirate con procedure semplificate, un Piano di messa in sicurezza, manutenzione e modernizzazione della rete viaria provinciale.

La Basilicata ha messo in campo 19 progetti cantierabili per un importo totale di 83 milione ed 840mila euro. Otto interessano il Materano per 43 milioni e 890 mila euro, 11 per la provincia di Potenza (39 milioni 590 mila euro). La rete viaria provinciale in gestione alle Province e alle Città metropolitane ammonta a 121 mila 911 chilometri, di cui 34 mila 763 chilometri in superficie montana. Su questa insistono circa 30.000 tra ponti, viadotti e gallerie. Gli stessi che come si spiegava nel dossier consegnato dopo il crollo del ponte Morandi necessitano di interventi classificati con “priorità 1”. L’Upi (Unione delle province italiane) – dopo aver incontrato il premier Conte ha fornito la tabella con 1.500 progetti già pronti e cantierabili entro il 2021: servono quasi 3 miliardi, ma la disponibilità è di 400 milioni fino al 2022. Agli Uffici tecnici delle Province è stato chiesto di compilare un’apposita scheda indicando il fabbisogno per igli nvestimenti, escludendo i progetti già finanziati attraverso qualunque fonte: comunitaria, nazionale, regionale o propria.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Celestino Benedetto