Sversamento Cova: “Regione fuori dalle parti civili”

POTENZA – “Per rendere formalmente regolare la richiesta di costituzione di parte civile della Regione Basilicata il governatore Vito Bardi doveva essere presente in aula o quantomeno sottoscrivere personalmente l’atto di costituzione”.

E’ questo il passaggio principale attraverso il quale l’avvocato Mario Brusa, difensore dell’ex responsabile del Distretto meridionale dell’Eni, Enrico Trovato, a processo per disastro ambientale con il rito immediato cautelare nell’ambito dell’inchiesta sullo sversamento di greggio da almeno uno dei serbatoi di stoccaggio del Cova di Viggiano, ha chiesto al tribunale di Potenza l’esclusione della Regione Basilicata dalle parti civili che saranno ammesse al processo. La richiesta di costituzione di parte civile, deliberata dalla giunta regionale, era stata avanzata nell’udienza dello scorso 28 ottobre dall’avvocato Dell’Aglio in qualità di procuratore speciale della Regione Basilicata. Per la difesa di Trovato, però, la delibera di giunta dello scorso 17 ottobre aveva autorizzato soltanto il presidente Bardi a costituirsi parte civile, rilasciando a tal fine procura all’avvocato Dell’Aglio per rappresentare e difendere l’ente nel corso del processo. La richiesta di esclusione dalle parti civili è stata avanzata anche per quanto riguarda il consorzio Asi (sempre a detta del difensore dell’imputato mancherebbe la delibera con la quale il consorzio industriale abbia autorizzato il commissario straordinario Ertico ad agire nei confronti di Trovato), decine di associazioni ambientaliste e anche diversi cittadini residenti o titolari di terreni e aziende agricole collocate nel perimetro interessato dalla perdita di petrolio, venuta alla luce nel febbraio 2017 ma, secondo l’accusa, risalente a diversi anni prima. Gli avvocati di parte civile chiamati in causa dalla memoria depositata dall’avvocato Brusa hanno controreplicato, ribadendo al tribunale la legittimità delle loro istanze.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito