Terapia Intensiva, in Basilicata la più alta percentuale di ricoverati

POTENZA- I dati sono stati elaborati sulla base del bollettino delle 18 fornito quotidianamente dalla Protezione Civile.

E fotografano “l’inefficienza” del sistema Basilicata in questa emergenza sanitaria, determinata dai pochi tamponi realizzati e dall’alta percentuale di ricoveri in Terapia Intensiva.

I temi trattati dal sito controllabolletta.it, solitamente sono legati al mondo dell’energia dal punto di vista della Pubblica Amministrazione. Ma per il Covid-19 Giuliano Sarricchio, responsabile dell’area Gestione Consumi energetici di Società Energetica Lucana, la Centrale di Committenza in materia di energia di Regione Basilicata, ha deciso di fare un’eccezione. Il dato che maggiormente risalta è la percentuale più alta in Italia per ricoverati in terapia intensiva. In Basilicata, su 65 pazienti 17 sono quelli in condizioni più gravi. Vale a dire il 26,15%. Più del doppio rispetto alla media italiana (11,40%). Dietro il resto delle Regioni. Al 21,68% c’è la Sardegna, al 21% l’Umbria e via via le altre. In Lombardia, dove sono oltre 11mila i cittadini in cura presso le strutture ospedaliere, in Terapia Intensiva oggi c’è soltanto il 10%.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”