Truffa anziani nel Potentino per circa 18mila euro, 31enne campano in manette

POTENZA- I Carabinieri della Stazione di Avigliano hanno arrestato, in flagranza di reato, un 31enne di origini campane, ritenuto responsabile di truffa aggravata e continuata in danno di anziani. L’operazione lampo dei militari si è concretizzata giovedì scorso, a seguito di una serie di segnalazioni da parte dei cittadini al 112, che denunciavano la presenza sospetta di un’autovettura. Immediatamente sono scattate le ricerche.

I Carabinieri, individuato e bloccato il veicolo lo hanno perquisito, rinvenendo nella disponibilità del giovane quasi 2500 euro in contanti, oltre a due anelli in oro ed un coltellino. A bordo strada, parzialmente occultato tra alcuni rovi, è stato trovato altro denaro contante, per un totale di quasi 6mila euro, somma di cui si era disfatto alla vista dei Carabinieri. Nella stessa giornata, in rapida successione, si erano verificate due truffe in danno di anziani.

L’uomo, già colpito da un ordine di esecuzione di misura cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Castrovillari, fingendosi un nipote bisognoso di aiuto, aveva dapprima consumato una truffa a Melfi in danno di una donna prossima a compiere 101 anni, dalla quale si era fatto consegnare più di 1.000 euro in contanti e due anelli in oro e, ad Avigliano, aveva messo a segno una seconda truffa in danno di una donna di 91 anni, dalla quale aveva ricevuto quasi 9mila euro.