Picerno retrocesso in serie D

Stangata per il Picerno calcio. Sulla presunta combine nel match dello scorso anno con il Bitonto, valido per la promozione in serie C, il club del patron Curcio è stato retrocesso in Serie D dal tribunale federale della Figc. Mano pesante anche per il dirigente Mitro, squalificato per 4 anni. Prosciolto il Potenza calcio per il quale l’accusa aveva chiesto un punto di penalizzazione. Verdetto d’appello fissato per lunedì prossimo (tutti i particolari nell’edizione cartacea della Nuova del Sud in edicola oggi 1 settembre).