Vaccini, la bernaldese Dell’Osso tra le scienziate che scrivono al ministro: “Ascolti le nostre competenze”

POTENZA – “I vaccini sono agenti preventivi. Limitarne l’obbligo a situazioni di emergenza o a quelle zone dove la copertura cada al di sotto del livello soglia è estremamente pericoloso, non risponde ai criteri epidemiologici e non corrisponde alle raccomandazioni di enti internazionali quali l’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’implementazione di misure che limitino l’obbligo vaccinale avrà conseguenze sanitarie catastrofiche ed un impatto sociale e finanziario incalcolabile”. A sostenerlo, in una lettera aperta al Ministro alla Salute Giulia Grillo, sono le scienziate italiane, di cui la lucana professoressa Liliana Dell’Osso (di Bernalda, direttore dell’Unità Operativa e della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Pisa e Vicepresidente della Società Italiana di Psichiatria), riunite nel gruppoTop Italian Women Scientists. Costituito nel 2016, il Club delle Top Italian Women Scientists, un’iniziativa dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna e di Genere, è costituito dalle scienziate italiane più citate a livello internazionale in campo biomedico e rappresenta la voce della competenza biomedica italiana al femminile.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”