Venosa, Inventum: un videogioco per conoscere il sito archeologico

VENOSA – Il parco archeologico di Venosa ha ospitato la nascita del progetto Inventum, videogioco in realtà aumentata sviluppato per la fruizione innovativa del Parco Archeologico di Venosa. Grazie alla tecnologia Ar disponibile su App Store e Google Play, l’utente verrà accompagnato nell’esplorazione del patrimonio culturale. Scaricata l’app gratuita il visitatore, puntando lo smartphone collegato ai sei pannelli informativi, rinnovati nella veste grafica e nei contenuti, sarà guidato da un Cicerone d’eccezione: Roberto il Guiscardo. Il risultato di questa tecnologia è una visione innovativa del luogo visitato. Il progetto, nato da un’idea della società di produzioni cinematografiche e computer grafica 3D Effenove s.r.l.s. e dell’artista Silvio Giordano, è stato prodotto e realizzato da Effenove a partire dal bando CulturaCrea, destinato alla valorizzazione del patrimonio culturale, promosso dal Mibact e gestito da Invitalia s.p.a., patrocinato da Polo Museale della Basilicata, Comune di Venosa, Lucana Film Commission e Apt Basilicata e sponsorizzato dalla Bbc Basilicata Credito Cooperativo di Laurenzana e comuni lucani, si avvale di svariate realtà imprenditoriali e creative, tra cui Pixel s.r.l. e Jetbit Digital Agency.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Rosa Centrone