14 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Potenza e Provincia  / Vertenza Cmd, tornano a protestare gli ex operai interinali. “Disattesi gli accordi”

Vertenza Cmd, tornano a protestare gli ex operai interinali. “Disattesi gli accordi”

ATELLA – Brusco passo indietro nella vertenza Cmd, che da mesi sta vivendo una lunga fase di trattativa che vede protagonisti i sindacati da un lato e il presidente e l’amministratore delegato di Costruzioni Motori Diesel dall’altro. Con il prefetto di Potenza, nel ruolo di ”arbitro”, in questo difficile confronto in corso. Due settimane fa le organizzazioni erano uscite dalla prefettura rinfrancate dall’importante traguardo raggiunto, grazie ad un accordo che sembrava aver addirittura apposto la parola fine a mesi e mesi di tensioni. Ma a sentir parlare i 19 ex operai interinali lasciati a casa a fine anno, si sarebbero addensate nuove nubi sul futuro di queste persone. Costruzioni Motori Diesel avrebbe assicurato più volte le sigle sindacali circa le intenzioni di riassorbire le unità lavorative, che ad ottobre avevano lasciato spazio ad altri lavoratori. Ma, a quanto pare, gli accordi sarebbero stati disattesi. E così, gli operai sono tornati nuovamente a inscenare un presidio di protesta davanti ai cancelli dell’azienda che opera nella valle di Vitalba, chiedendo l’assunzione e il ritorno al lavoro. Secondo quanto sostenuto da queste persone, l’azienda va avanti con le sue decisioni, nonostante l’accordo siglato in prefettura una ventina di giorni fa prevedesse l’attivazione di un turnover e il reinserimento graduale di tutti gli operai interinali.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”