Vertenza Toka-Gaudianello, sospeso lo stato di agitazione

POTENZA- In prefettura, a Potenza, tavolo dedicato alla vertenza Toka-Gaudianello, presieduto dal prefetto Vardè, dopo le sollecitazioni da parte dei sindacati, preoccupati per l’annuncio degli esuberi nel piano di risanamento dell’azienda di Melfi, in fase di concordato preventivo.

All’incontro hanno partecipato l’ad Paganini e l’avvocato Riva per la Società Acque minerali d’Italia, i rappresentanti di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil unitamente alle Rsa di stabilimento, oltre all’assessore regionale alle Attività Produttive Cupparo e alla consigliera regionale del M5S, Colucci. I rappresentanti aziendali hanno assicurato che, una volta definito il concordato preventivo apriranno la trattativa sui criteri relativi agli esuberi al fine di individuare le migliori soluzioni a garanzia dei lavoratori. Assunto l’impegno per la risoluzione delle criticità in tema di sicurezza emersi al tavolo. Sospeso lo stato di agitazione.