21 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Vertenza Total, ex lavoratori lasciati al proprio destino si affidano al prefetto

Vertenza Total, ex lavoratori lasciati al proprio destino si affidano al prefetto

POTENZA- Al loro fianco nessuna sigla sindacale. Non si fidano e si sentono traditi anche dal governo regionale, che non ha tenuto fede agli accordi stipulati a novembre scorso. Quando per i lavoratori del sito Tempa Rossa della Total si era giunti finalmente alla sottoscrizione di un documento con precise garanzie, sia relativamente al loro futuro occupazionale – per il quale si prospettava il reintegro nella fase di produzione dopo il licenziamento per la consegna del cantiere di realizzazione del giacimento petrolifero – sia per affrontare questa fase di disoccupazione con sostegni aggiuntivi specie per i fuoriusciti nel mese di ottobre scorso. Tutto è rimasto fermo rispetto a quanto era stato stabilito in viale Verrastro due mesi fa. Al contrario gli ex lavoratori della Total non se ne sono stati con le mani in mano avviando lo stato di agitazione. Dopo una serie di assemblee, alle quali hanno preso parte anche gli iscritti ai due comitati civici che nel frattempo si sono costituiti a Corleto Perticara, la decisione è stata quella di affidare direttamente al prefetto di Potenza la risoluzione della vertenza. Ieri mattina un folto gruppo di operai è stato ricevuto dal rappresentante del governo che ha provveduto ad interessare nuovamente l’esecutivo regionale affinché si mobilitasse in tal senso.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mariolina Notargiacomo