22 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Matera e Provincia  / Zes, firmato il decreto per Puglia e Basilicata

Zes, firmato il decreto per Puglia e Basilicata

ROMA – Arriva il via libera da Roma all’istituzione della Zes Jonica, la zona economica speciale che si estenderà per oltre 2.800 ettari (di cui 1.061 per la parte lucana e 1.750 per quella pugliese) e andrà da Melfi a Tito, passando da Ferrandina e la Val Basento, verso Taranto per poi estendersi a Grottaglie, Martina Franca, Castellaneta, infine al Centro intermodale di Francavilla Fontana. Le Zes sono un’evoluzione delle zone franche concentrate in ambito doganale che hanno l’obiettivo principale di attrarre gli investitori esteri o extra-regionali, attraverso incentivi e agevolazioni fiscali ma anche deroghe normative. La Basilicata, in quanto priva di aree portuali, partecipa al processo di costituzione delle Zes Ionica grazie a un costante e significativo scambio economico-funzionale con la Puglia. E in questo quadro, il punto forte è l’area portuale di Taranto. ”Mi auguro che questa Zes – ha detto il ministro per il Sud Barbara Lezzi che ha firmato il decreto ministeriale per l’istituzione della zona economica sociale – possa diventare quanto prima per l’area ionica uno strumento di crescita, anche occupazionale, incentivando investimenti da parte di aziende e imprenditori del territorio, italiani ed esteri. Quella Jonica è la terza Zes che viene istituita, dopo quella della Campania e della Calabria. Rispetto a quelle che ancora mancano all’appello – ha annunciato la Lezzi – auspichiamo di completare l’iter nelle prossime settimane”.