Zes, intesa tra Puglia e Basilicata: Melfi, Tito, Ferrandina e Val Basento le zone interessate

POTENZA – Le giunte regionali di Basilicata e Puglia hanno deliberato l’istituzione della Zona economica speciale (Zes) Jonica interregionale e trasmesso il Piano strategico del percorso condiviso alla presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero per il Sud, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e al Ministero dei Trasporti. Tra le proposte avanzate dalla vicepresidente lucana Flavia Franconi e dal governatore pugliese Michele Emiliano, quella di valutare per la “Zes Jonica” la possibilità di introdurre l’esenzione decennale delle imposte per tutti i nuovi investitori, come prevedeva in passato la legge n. 64/86, al fine di raggiungere pienamente gli obiettivi di sviluppo previsti dalla legge. Per concretizzarsi, questa opportunità dovrebbe trovare cittadinanza in sede di approvazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dall’articolo 5, comma 1, lettera a) del Decreto legge 91/2017.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”