Venosa, giovane accoltellato per strada: c’è un fermo per tentato omicidio

VENOSA – Sono approdate subito ad una svolta a Venosa le indagini relative all’accoltellamento del giovane bulgato Kostantin Dovrev Kostov.

Con l’accusa di tentato omidicio è stato fermato il 35enne Roberto Russo. A dare esecuzione al provvedimento emesso dal pubblico ministero sono stati i carabinieri della Compagnia di Venosa.

I fatti risalgono a sabato scorso, quando l’uomo, si sarebbe recato in prossimità dell’abitazione della vittima per un chiarimento a seguito di un precedente alterco scatenato da futili motivi. Il 35enne aveva però con sè un coltello di grosse dimensioni e aveva colpito il giovane bulgaro con un fendente all’addome prima di fuggire per le vie del centro cittadino. Ricerche che sono andate avanti per diverse ore, ma già nel pomeriggio di sabato il 35enne è stato fermato dai militari dell’Arma e tradotto presso il carcere di Potenza, in attesa dell’udienza di convalida del fermo. Il 20enne si trova invece ricoverato all’ospedale San Carlo di Potenza in condizioni serie, ma fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri avrebbero già sentito diversi testimoni con l’obiettivo di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Il tutto in attesa di poter ascoltare la versione dei fatti che appena sarà possibile renderà la giovane vittima.