San Carlo, inizia il dopo Barresi. Spera: “Quattro mesi per dare risposte”

POTENZA – A fare da trait d’union con l’Asp nel dopo Barresi c’è il neo commissario del San Carlo, Giuseppe Spera, che intervistato a margine dell’incontro all’Asp sulle prestazioni specialistiche, guarda già al futuro.

IL DOPO BARRESI
“Sono qui per presentare dei risultati che abbiamo costruito con il dg e con il direttore sanitario in questi mesi e per dare una risposta immediata
ai cittadini e al bisogno di salute che per mesi non si è soddisfatto.

Questo vale per tutte le strutture sanitarie e ancor più per l’azienda ospedaliera regionale. Già stamattina (ieri, ndr) ho iniziato a fare degli incontri perché è necessario riaprire tutte le attività ospedaliere sospese, bloccate e rallentate e cercare immediatamente di portare nuovamente l’azienda a prestazioni fondamentali per l’intera regione”. Ma che situazione ha trovato Spera al San Carlo? “Non posso già tirare delle somme -ha risposto il commissario al microfono della Nuova Tv- perché questa è stata la prima giornata. Conto di analizzare tutti gli aspetti, sanitario e amministrativo e le prestazioni sia in termini chirurgici sia medici, il piano di emergenza per il Covid per porre così i rimedi ove necessario”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Alessandro Panuccio